lunedì 23 giugno 2008

David e Leigh Eddings - La Redenzione di Althalus


Era tantissimo che non mi avvicinavo alla lettura di un romanzo di Eddings, ma essendo questo un regalo della Tabata non potevo che buttarmi a capofitto nella lettura... e scrivere poi questa recensione :)

Ricordandomi della saga di Belgariad (che mi era abbastanza piaciuta) mi aspettavo da questa "saga in volume unico" (innovazione bene accetta in un mondo fantasy popolato da saghe che non finiscono mai) un libro simpatico, divertente, con un buon ritmo e un notevole senso dell'umorismo a infarcire le pagine. E il romanzo è in effetti tutto questo... e anche di più. Ma andiamo con ordine.

Althalus è un ladro, un truffatore, un farabutto, una persona senza troppo senso morale capace tranquillamente di uccidere se se ne presenta il bisogno. Dopo una serie di sfortune che gli fanno temere di aver perso la sua proverbiale buona sorte, Althalus viene avvicinato da uno strano figuro, che gli chiede di rubare un libro per lui. Un libro magico e molto prezioso, ma che non viene neppure sorvegliato da nessuno, che si trova in una casa... ai confini del mondo. Althalus, allettato dalla ricompensa, accetta, e riuscirà anche a mettere le mani sul libro, ma proprio questo libro (e la persona che lo controlla) cambierà la sua vita, lo condurrà alla "redenzione" e soprattutto in una lotta quasi eterna tra bene e male, a contatto con divinità capricciose e praticamente onnipotenti, con compagni di viaggio sorprendenti e dalla diversa estrazione sociale...

La trama può sembrare interessante, ma a mio parere è anche il difetto principale del libro. Si, perchè la narrazione è leggera e piacevole, l'umorismo sempre molto presente (a volte pure troppo, tanto da far apparire il romanzo un po' "infantile"), ma alcuni buchi o incoerenze nella trama fanno un po' storcere il naso. Trovarsi a gestire uno scontro tra fazioni praticamente onnipotenti, con viaggi nel tempo, trasferimenti istantanei, portali, magie capaci di fare qualsiasi cosa non è facile... e al buon David e alla sua mogliettina le cosa sono qualche volta sfuggite di mano. Le altre due cose che mi hanno un po' deluso sono state i cattivi, che fanno regolarmente la figura degli idioti e quindi non appaiono mai come una vera minaccia, e... Althalus, che parte ladro e carogna, ma che fin troppo presto diventa una sorta di patriarca fin troppo bonario, che risveglia la propria indole solo negli ottimi dialoghi con Emmy, una gattina che in realtà... ma non voglio rivelarvi troppo!

Per gli appassionati di fantasy: compratelo comunque, tra gli adoratori del genere il volume ha avuto ottime recensioni.
Per chi frequenta il genere solo di striscio: pensateci due volte, e compratelo solo se volete una lettura "estiva", leggera e senza troppe pretese di credibilità.

1 commento:

  1. Ciao, mi chiamo Rudy e seguo un progetto che si chiama Blogolandia (http://blogolandia.it). Ho letto il tuo blog e lo trovo interessante così ho pensato di contattarti.
    Vorrei farti una proposta riguardo un urban blog; se ne hai voglia scrivimi a questo indirizzo: rudy.bandiera@blogolandia.it
    Chiedo scusa a tutti di essere off topic e per essermi intromesso nei commenti, ma non ho trovato nessun indirizzo mail.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...