giovedì 23 gennaio 2014

The Way Back, cammina cammina...


Ad Auschwitz c'era la neve... ma anche in Siberia mica si scherzava! The Way Back è del 2010, ma in Italia è uscito nel 2012 ed io l'ho visto nel 2014, mi sembra giusto, no? Strano tralaltro, perché il regista, Peter Weir, è di quelli importanti (L'Attimo Fuggente vi basta), il cast è niente male (Ed Harris, Colin Farrell, Saoirse Ronan...) ed il film è bello tosto.

Sarà mica che ha ragione Berlusconi ed in Italia comandano i COMMUNISTI???

Eccoli la i communisti! Li vedi?


La storia è quella del bestseller Tra Noi e la Libertà di Slavomir Rawicz, che in teoria dovrebbe essere una storia vera, ma insomma gli storici sono piuttosto dubbiosi. Un gruppo di fuggiaschi da un gulag siberiano cerca la fuga a piedi... fino in India. Lontanuccio, eh? E voi che vi lamentate se non trovate parcheggio proprio in centro.

Al di la della verità storica o meno il film è soprattutto un viaggio tragico di persone anche molto diverse da loro, con idee spesso contrastanti e motivazioni tra le più disperate, ma che si trovano a dover (più o meno) cooperare. Il viaggio e la sofferenza hanno nel film una importanza maggiore delle tematiche politiche, quindi anche gli amici stalinisti potranno avvicinarsi alla pellicola senza grossi problemi.

Il viaggio infinito attraverso la natura più selvaggia e vendicativa ci fa capire chi è il vero carnefice, e perché alla fine i gulag non erano poi così ben sorvegliati. Chi sarebbe stato tanto pazzo da provare la fuga? E qui torna il tema preferito da Weir, la libertà. Che come ne L'Attimo Fuggente o Truman Show è il vero fuoco che spinge gli uomini ad agire. Meglio morire liberi che vivere da schiavi? 



Il film è un po' lunghetto e poteva essere sforbiciato, ma bello. Il finale forse troppo irrealistico (ma chissà, forse è andata così) fa perdere qualche punto, ma nel complesso la grande prova degli attori (Ed Harris su tutti, ovviamente) e la regia convincente mi fanno promuovere The Way Back.

Ora posso tornare a guardare le cazzate!

1 commento:

  1. non male.
    però troooppo lungo.
    meglio guardare le cazzate :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...