martedì 8 aprile 2014

The Hunger Games: brucia, BRUCIA, BRUCIAAAAAA!!!

Domanda: The Hunger Games è un teen movie?

Si, lo è.

Domanda: The Hunger Games va di moda e piace alle ragazzine che scrivono sul loro diario I LOVE PEETA?

Si, decisamente si.

Domanda: The Hunger Games è una scopiazzatura del giapponese Battle Royale con in più una protagonista fica e una storia d'amore?

Si, stessa storia sostanzialmente.

Domanda finale: ma allora com'è The Hunger Games?

Risposta: una figata!


Il primo The Hunger Games è stato venduto come "il nuovo Twilight", e in effetti gli argomenti a favore di tale tesi sono innegabili. Entrambi nati da libri per teenager alle prese coi primi ormoni, entrambi con protagonista una ragazza ma con una forte enfasi sui coprotagonisti maschili bononi e sul possibile e contrastato triangolo. Solo che The Hunger Games:

A- è ben scritto, con una forte enfasi anche su una critica sociale non così banale;
B- è ben diretto, con una parte visiva fantasiosa e spettacolare anche al di la del budget non poi così inarrivabile;
C- è ben recitato. Nel cast ci sono Amanda Plummer, Donald Sutherland, Woody Harrelson, Philip Seymour Hoffman... un tantino meglio di Robert Pattinson. Ah, c'è anche 
D- ha una protagonista che NON è monoespressiva, aveva già dato ottime prove di sé e può permettersi di prendere parte a film da oscar ma anche di far vedere quanto è figa tutta dipinta di blu negli X-Men.


Ma parliamo del film! Dopo aver vinto gli Hunger Games la bella Katniss non si riposa sugli allori. Il Presidente Snow la costringe a recitare la parte della sorridente ed innamorata nel tour della vittoria insieme a Peeta, anche per tenere a bada le insurrezioni che iniziano a divenire più che probabili. Katniss ci prova, ma il ruolo della brava ragazza le risulta difficile, e iniziano a considerarla il simbolo di un cambiamento possibile. Che fare quindi per farla fuori senza apparire troppo spudorati? L'ideale è approfittare della 75ma edizione dei giochi per un Hunger Games speciale, in cui i partecipanti siano estratti solo tra i vincitori delle passate edizioni ancora in vita. Tra loro, ovviamente, Katniss, in quanto unica donna ad aver vinto dal distretto 12.

E anche una vecchia, perché perché no?


Rispetto al primo film è cambiato il regista (Francis Lawrence invece di Gary Ross) e un pochino si vede, perché tutto, specialmente nella seconda parte, è un filino più piatto, e la parte "politica" appare più didascalica. Sempre un miracolo in un film young adult come questo, intendiamoci, ma la prima parte era un tantino superiore. Dove vince la seconda invece è nell'interpretazione. Il cast è ancora più in palla rispetto al primo film, e oltre alla Lawrence ed agli attori nominati sopra sono da nominare Liam Hemsworth, Elizabeth Banks, Stanley Tucci e... Lenny Kravitz. Eh si!

La prima parte del film, con la sua atmosfera cupa e quasi priva di speranza è la migliore. Poi, gli Hunger Games (questa volta in ambientazione equatoriale!) hanno i loro momenti buoni e quelli meno buoni, ma la visione d'insieme è comunque di ottimo livello. Fino ad un finale a mio parere molto bello, che lascia prospettive ottime sul futuro della serie.


Voto: *** 1/2

Eppoi nulla, volevo solo aggiungere che la Lawrence è figa anche quando inciampa.


2 commenti:

  1. film bimbominkioso e teen fin che si vuole, però sì, è una figataaaaa XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...